Vai al contenuto
Vai avanti per accedere ai risultati suggeriti
    Qualora volessi contattarci, ti ricordiamo che in questo momento i tempi di attesa sono più lunghi del solito. Grazie.

    Roma

    Puoi leggere questo articolo in italiano o inglese.

    Questo articolo fornisce informazioni specifiche sulle leggi locali applicabili alle persone che affittano alloggi a Roma. Come indicato nel nostro articolo sull'Italia, è tua responsabilità verificare e rispettare gli obblighi che ti riguardano come host. Questo articolo può fungere da punto di partenza o di riferimento in caso di dubbi, ma non è esaustivo e non costituisce consulenza legale o fiscale. È opportuno verificare che le leggi e le procedure menzionate siano aggiornate.

    Alcune leggi che potrebbero riguardare la tua situazione sono complicate. In caso di domande, contatta il Comune di Roma o rivolgiti a un'altra autorità locale, come un avvocato o un commercialista. La legislazione nazionale

    italiana contiene norme che si applicano a livello regionale e comunale, come il Codice del turismo e il Decreto legislativo n. 79 del 23 maggio 2011.

    Puoi anche consultare il sitoCittadino di Airbnb per informazioni generali sugli aggiornamenti delle politiche che interessano gli host di tutto il mondo.

    Regolamenti regionali

    Il Regolamento regionale n. 8 del 7 agosto 2015 (successivamente modificato con la Delibera regionale n. 14 del 16 giugno 2017) può essere applicata agli alloggi che si qualificano come "bed and breakfast", camere in affitto, case e appartamenti per le vacanze, come definiti dalla stessa legge.

    Il sito web del governo del Lazio (area di Roma) offre una serie di risorse che potresti trovare utili, tra cui definizioni, domande frequenti e altro ancora. Puoi anche contattare l'Help Desk del Lazio in caso di domande specifiche.

    Puoi anche consultare il sito della regione Lazio per ulteriori informazioni.

    Tassa di soggiorno

    Con il Regolamento n. 38 del 22 dicembre 2010, il Consiglio Comunale di Roma ha istituito la tassa di soggiorno, a partire dal 1° gennaio 2011. Il relativo regolamento, che da allora è stato più volte modificato, è stato aggiornato dalla delibera n. 32 del 30 marzo 2018.

    A partire dal 1° luglio 2020, Airbnb riscuote direttamente la tassa di soggiorno a Roma, che ammonta a 3,50 euro a persona a notte, per un massimo di 10 notti consecutive.

    Regole aggiuntive

    Roma richiede agli host di fornire dettagli personali sugli ospiti alle autorità di pubblica sicurezza. In particolare, l'articolo n. 109 del regio decreto n. 773 del 18 giugno 1931 si applica a chiunque offra alloggi pubblicamente per generare un profitto o a chi affitta i propri alloggi per brevi periodi inferiori a 30 giorni. Il Ministero dell'Interno ha aggiornato il decreto il 26 giugno 2016 per sancire che sono in vigore gli obblighi di notifica di cui all'art. n. 109 del Testo unico delle leggi di pubblica sicurezza.

    Puoi trovare istruzioni e moduli che possono aiutarti ad adempiere ai tuoi obblighi sul sito web della sede centrale della Polizia di Roma e sul Portale Alloggiati.

    Hai ricevuto l'aiuto di cui avevi bisogno?