Vai al contenuto

Villa il Parco "LA PINETA"

Intero appartamento - Host: Giorgio
4 ospiti1 camera da letto1 letto1 bagno
Casa intera
Appartamento: sarà a tua completa disposizione.
Pulizia avanzata
Questo host si impegna a seguire la procedura avanzata di pulizia in 5 fasi di Airbnb.
L’appartamento "La Pineta" di 80 m² si trova al piano superiore e può ospitare fino a 4 persone. E' composto da un ampio soggiorno, divano letto matrimoniale e TV , camera con letto matrimoniale, angolo cottura, 1 bagno dotato di doccia , di balconi ed ingresso indipendente con vista. La nostra villa e' situata in una posizione privilegiata all’interno di un grande parco verde di circa 3000 m2 ed a 600 m dalle rive del Lago di Bracciano. Servizio di navetta. Codice regionale 2163

Lo spazio
a nostra struttura é ubicata a poca distanza dai confini del Parco Naturale Regionale di Bracciano Martignano.
Le attivitá All’aria aperta sono molteplici:
•Convenzioni con i circoli velici e stabilimenti balneari del luogo, permettono ai nostri ospiti la pratica di numerose attività con giochi e animazione per bambini, Windsurf, Vela, Canoa, Corsi di Salsa,Tango Argentino, Zumba, Taekwondo, Jumping, Pilates,Panificazione, Terracotta e per chi vuole corsi settimanali con Attività teatrali.
•Tours MTB organizzati da guide specializzate, percorsi diversificati in difficoltá e tragitti.
•Terme di stigliano é un parco termale, centro benessere situato a 18 km dalla nostra struttura.
•Trekking nei nuerosi sentieri del parco.
•Passeggiate a cavallo.
•Escursioni in Battello
•Il Birdwatching è un'attività che può essere svolta durante tutto l'arco dell'anno. Per praticare quest'hobby sono essenziali un binocolo e una guida di riconoscimento. Le specie di uccelli osservabili :162 specie nel parco.
•Visite a Monumenti Naturali: il “Parco della Mola di Oriolo Romano”, la “Caldara di Manziana", acque sulfuree e di boschetti di betulle, la zona umida delle “Pantane e Lagusiello" di Trevignano Romano, preziosa area di rifugio per gli uccelli acquatici, il “Lago di Bracciano” (che con i suoi 5.650 ettari è l’ottavo lago italiano) e “di Martignano” (230 ettari), il monte “Rocca Romana” (610metri) il rilievo più alto, le “Cascate di Castelgiuliano” e molto altro.
•Il Museo Storico dell’ Aeronautica Militare che ha sede nell’Idroscalo di Vigna di Valle, il più antico in Italia.
•Museo Archeologico di Trevignano Romano.
•Prodotti gastronomici tipici locali.
•SERVIZIO NAVETTA da accordare con i proprietari.

Il Parco Naturale Regionale di Bracciano Martignano è area Protetta e si estende per 16.682 ettari sul territorio dei comuni di Anguillara Sabazia, Bassano Romano, Bracciano, Campagnano di Roma, Manziana, Monterosi, Oriolo Romano, Roma (XX Municipio), Sutri e Trevignano Romano, tra le Province di Roma e Viterbo.
Nel suo territorio ricadono il Lago di Bracciano ed il Lago di Martignano, risultato dell’attività del Distretto Vulcanico Sabatino iniziata circa 600.000 anni fa.
I laghi determinando la presenza di un patrimonio naturale eccezionalmente diversificato dagli aspetti insoliti nel contesto geografico a nord di Roma. Vasti castagneti e querceti decidui caratterizzano il paesaggio forestale impreziosito dalla presenza di importanti faggete sotto quota. La presenza umana nell’area risale alle prime fasi dell’insediamento neolitico (VI millennio A.C.).

Sono numerose le specie animali, mammiferi di grosse dimensioni, come il cinghiale, ed altri introdotti a scopo venatorio: il muflone e il daino. Il gatto selvatico (Felis sylvestris), e della lepre italica (Lepus corsicanus). il ghiro (Glis glis italicus), il topo quercino (Eliomys quercinus), il Moscardino (Muscardinus avellanarius), la martora (Martes martes), la puzzola (Mustela putorius), Scoiattolo (Sciurus vulgaris), l’istrice (Hystrix cristata) e il tasso (Meles meles) più comuni la volpe (Vulpes vulpes), la donnola (Mustela nivalis), la faina (Martes foina) e il riccio (Erinaceus europeus), la nutria (Myocastor corpus) ormai naturalizzata e lupo, segnalato nel parco e presente nel vicino comprensorio tolfetano.

Gli uccelli di bosco sono numerosi così come i rapaci, ma la presenza più rilevante è costituita dalla fauna migratoria che, dagli ultimi censimenti invernali, ammonta a circa 10.000 uccelli acquatici.
Sono presenti il fischione (Anas penelope), lago di Martignano, il germano reale (Anas plathyrhynchos), la canapiglia (Anas strepera), l’alzavola (Anas crecca) la più piccola tra le anatre europee, e il mestolone (Anas clypeata); più raramente si possono osservare il codone (Anas acuta) e la marzaiola (Anas querquedula) a folaga (Fulica atra), il moriglione (Aythya ferina); tra i podicipedi troviamo lo svasso maggiore (Podiceps cristatus); lo svasso piccolo (Podiceps nigricollis) e il tuffetto (Tachybaptus ruficollis); il cormorano (Phalacrocorax carbo), il fistione turco (Netta rufina), poco numerosa come svernante in Italia, per la quale, nel lago di Martignano, si raggiungono valori molto elevati, tra i più alti anche a livello nazionale. Da ricordare inoltre, tra le specie rare osservate negli ultimi anni, la moretta tabaccata (Aythya nyroca) e la strolaga mezzana (Gavia arctica).

Sistemazione per la notte

Camera da letto 1
1 letto matrimoniale queen (152 x 203)
Spazi comuni
1 divano letto

Servizi

Cucina
Wi-fi
Parcheggio gratuito incluso
TV
Lavatrice
Aria condizionata
Asciugacapelli
Security camera presenti nella proprietà
Non disponibile: Rilevatore di monossido di carbonio
Non disponibile: Allarme antincendio

Seleziona la data di check-in

Aggiungi le date del tuo viaggio per conoscere il prezzo esatto
Check-in
Aggiungi una data
Check-out
Aggiungi una data

4.75 su 5 stelle su 4 recensioni

Pulizia
Precisione
Comunicazione
Posizione
Check-in
Qualità/prezzo

Posizione

Bracciano, Lazio, Italia

Il Parco Naturale Regionale di Bracciano Martignano è area Protetta e si estende per 16.682 ettari sul territorio dei comuni di Anguillara Sabazia, Bassano Romano, Bracciano, Campagnano di Roma, Manziana, Monterosi, Oriolo Romano, Roma (XX Municipio), Sutri e Trevignano Romano, tra le Province di Roma e Viterbo.
Nel suo territorio ricadono il Lago di Bracciano ed il Lago di Martignano, risultato dell’attività del Distretto Vulcanico Sabatino iniziata circa 600.000 anni fa.
I laghi determinando la presenza di un patrimonio naturale eccezionalmente diversificato dagli aspetti insoliti nel contesto geografico a nord di Roma. Vasti castagneti e querceti decidui caratterizzano il paesaggio forestale impreziosito dalla presenza di importanti faggete sotto quota. La presenza umana nell’area risale alle prime fasi dell’insediamento neolitico (VI millennio A.C.).

Sono numerose le specie animali, mammiferi di grosse dimensioni, come il cinghiale, ed altri introdotti a scopo venatorio: il muflone e il daino. Il gatto selvatico (Felis sylvestris), e della lepre italica (Lepus corsicanus). il ghiro (Glis glis italicus), il topo quercino (Eliomys quercinus), il Moscardino (Muscardinus avellanarius), la martora (Martes martes), la puzzola (Mustela putorius), Scoiattolo (Sciurus vulgaris), l’istrice (Hystrix cristata) e il tasso (Meles meles) più comuni la volpe (Vulpes vulpes), la donnola (Mustela nivalis), la faina (Martes foina) e il riccio (Erinaceus europeus), la nutria (Myocastor corpus) ormai naturalizzata e lupo, segnalato nel parco e presente nel vicino comprensorio tolfetano.

Gli uccelli di bosco sono numerosi così come i rapaci, ma la presenza più rilevante è costituita dalla fauna migratoria che, dagli ultimi censimenti invernali, ammonta a circa 10.000 uccelli acquatici.
Sono presenti il fischione (Anas penelope), lago di Martignano, il germano reale (Anas plathyrhynchos), la canapiglia (Anas strepera), l’alzavola (Anas crecca) la più piccola tra le anatre europee, e il mestolone (Anas clypeata); più raramente si possono osservare il codone (Anas acuta) e la marzaiola (Anas querquedula) a folaga (Fulica atra), il moriglione (Aythya ferina); tra i podicipedi troviamo lo svasso maggiore (Podiceps cristatus); lo svasso piccolo (Podiceps nigricollis) e il tuffetto (Tachybaptus ruficollis); il cormorano (Phalacrocorax carbo), il fistione turco (Netta rufina), poco numerosa come svernante in Italia, per la quale, nel lago di Martignano, si raggiungono valori molto elevati, tra i più alti anche a livello nazionale. Da ricordare inoltre, tra le specie rare osservate negli ultimi anni, la moretta tabaccata (Aythya nyroca) e la strolaga mezzana (Gavia arctica).

Ospitato da Giorgio

Membro dal giorno settembre 2017
  • 6 recensioni
  • Identità verificata
Sono cresciuto a Bracciano e grazie alla splendida natura che circonda il paese, io e la mia famiglia abbiamo potuto praticare molti sport all'aria aperta. In questo momento organizzo tours e visite guidade con percorsi MTB. Spero che questa nuova esperienza come host mi possa aiutare a coinvelgere altre persone che amano la MTB e sono curiose di scoprire gli splendidi paesaggi dell'alto Lazio. L'opportunitá di conoscere nuove persone provenienti da altri paesi sará molto interessante e coinvolgente.
Sono cresciuto a Bracciano e grazie alla splendida natura che circonda il paese, io e la mia famiglia abbiamo potuto praticare molti sport all'aria aperta. In questo momento organi…
  • Lingua: Italiano
  • Tasso di risposta: 75%
  • Tempo di risposta: entro un giorno
Per proteggere i tuoi pagamenti, non trasferire mai del denaro e non comunicare fuori dal sito web o dall'app di Airbnb.

Cose da sapere

Regole della casa
Check-in: Dopo le ore 15:00
Check-out: 12:00
Non è consentito fumare
Animali non ammessi
Vietato organizzare feste/eventi
Salute e sicurezza
Si impegna a seguire la procedura avanzata di pulizia di Airbnb. Mostra altro
Si applicano le linee guida di Airbnb in materia di distanziamento sociale e altri aspetti relativi all'emergenza COVID-19
Rilevatore di monossido di carbonio non segnalato Mostra altro
Allarme antincendio non segnalato Mostra altro
Telecamera di sicurezza o dispositivo di registrazione Mostra altro
Termini di cancellazione

Esplora altre opzioni a Bracciano e dintorni

Altri alloggi a Bracciano: