Vai al contenuto
Sono visualizzati i risultati per "Siracusa, Italy"

I consigli migliori della gente del luogo

Dalle visite turistiche ai tesori nascosti, scopri cosa rende unica la città con l'aiuto delle persone del luogo che la conoscono meglio.
Parco
“Parco bellissimo incontrerai una conservata flora mediterranea, spiagge incontaminati, a Sette.bre e Ottobre puoi vedere i fenicotteri, gli aironi e le cicogne che si preparano a migrare, oltre ad un aspetto culturare resti greco e bizantini, la torre Sveva medievale e la più recente Tonnara del 1700 d.c.”
  • Consigliato da 198 persone del luogo
  • 1 esperienza
Museum
“Il teatro greco di Siracusa è un teatro costruito nella sua prima fase nel V secolo a.C., situato all'interno del Parco archeologico della Neapolis, sulle pendici sul lato sud del colle Temenite e rifatto nel III secolo a.C. e ancora ritrasformato in epoca romana.”
  • Consigliato da 98 persone del luogo
  • 1 esperienza
Altri grandi spazi all'aperto
“LUOGO SPETTACOLARE IMMERSO NEL VERDE IN UNA GOLA NATURALE SCAVATA NELL'ACQUA. ADATTO AGLI ESCURSIONISTI E AI GIOVAN. SCONSIGLIATO A BAMBINI ED ANZIANI PER IL SENTIERO DI CIRCA TRE KM DA PERCORRERE. INDICATO IN ESTATE PER LA TEMPERATURA DELL'ACQUA DEL LAGO E DELLE CASCATE.”
  • Consigliato da 120 persone del luogo
Island
“Isola di Ortigia è la zona più antica di Siracusa. Qui si concentrano molti dei monumenti barocchi e degli edifici storici. L'isola si affaccia sul mar ionio ed è collegata alla terra ferma tramite due ponti”
  • Consigliato da 127 persone del luogo
  • 2 esperienze
Sito storico
“il posto più fascinante e antico che c'e dove si trovano dei monumenti....le orecchie di Dionisio, latomie di Archimede.a anfiteatro Romano,ara de ierone; teatro grecco.il più antico della sicilia .eco no perdertilo”
  • Consigliato da 85 persone del luogo
  • 1 esperienza
Parco
“Spiaggia di Calamosche bellissima una piccola insenatura all'interno della riserva di vendicari, mare color smeraldo”
  • Consigliato da 51 persone del luogo
Chiesa
“Il duomo ha una facciata barocca e all’ interno è bellissimo custodisce la statua argentea di S. Lucia, la santa patrona di Siracusa è costruito sui resti di un tempio greco, la piazza, offre la possibilità di visitare dei cunicoli usati come rifugio antiaereo nella seconda guerra mondiale, e l’altra chiesa che si affaccia sulla piazza custodisce un Caravaggio, “Il seppellimento di S.Lucia”.Ortigia e la fontana Arrtusa si trovano intorno per una bellissima passeggiata di sera. Tanti locali e ristorazione. ”
  • Consigliato da 47 persone del luogo
History Museum
“Ogni traccia delle civiltà che si sono succedute nella città di Siracusa sono racchiuse in questo museo, dai fenici ai greci, dagli arabi ai normanni. I reperti esposti sono spiegati ai visitatori in modo molto esaustivo e ripercorrete la storia della città in un edificio di 12.000 mq.”
  • Consigliato da 55 persone del luogo
Landmark
“Il tempio misura allo stilobate 55,36 x 21.47 metri, con una disposizione di 6 x 17 colonne di proporzione piuttosto tozza. Rappresenta, nell'occidente greco, il momento di passaggio tra il tempio a struttura lignea e quello completamente lapideo, con fronte esastilo ed un colonnato continuo lungo il perimetro che circonda il pronao e la cella divisa in tre navate con due colonnati interni,[1] più snelli, posti a sostegno di una copertura a struttura lignea di difficile ricostruzione. Sul retro della cella si trovava un vano chiuso (adyton) tipico dei templi sicelioti. L'impresa di costruire un edificio con 46 colonne monolitiche, trasportate probabilmente via mare, dovette sembrare eccezionale agli stessi costruttori, vista l'insolita presenza sull'ultimo gradino del lato E (all'opposto di dove il tempio si mostra) di un'iscrizione dedicata ad Apollo in cui il committente (o l'architetto), celebra l'impresa edificatoria, con un'enfasi che tradisce il carattere pionieristico della costruzione.[1][3] L'altra particolarità è che nessun tempio greco riporta firme o dediche, divenendo tale iscrizione un unicum nella sua tipologia: «Kleomede fece per Apollo (il tempio), il figlio di Knidieidas, e alzò i colonnati, opere belle.» ([4]) I resti permettono di ricostruire l'aspetto originario del tempio che appartiene al periodo protodorico e presenta incertezze costruttive e stilistiche come l'eccessiva vicinanza delle colonne poste sui lati, le variazioni dell'intercolumnio, l'indifferenza alla corrispondenza tra triglifi e colonne ed aspetti arcaici come la forma planimetrica molto allungata. L'architrave risulta insolitamente alto, anche se alleggerito posteriormente formando una sezione a L.[1] Non mancano aspetti assolutamente sperimentali come l'importanza dedicata al fronte orientale con doppio colonnato ed intercolumnio centrale più ampio e più in generale la ricerca più di un'enfasi rappresentativa che di un'armonia proporzionale.[3] La pionieristica costruzione fu un modello per l'affermarsi del tempio dorico periptero in Sicilia,[1] rappresentando una sorta di prototipo locale che affiancava aspetti legati a modelli della madrepatria con altri peculiari che si affermeranno solo in Magna Grecia come la presenza dell'adyton, probabile sede dell'immagine sacra e centro compositivo dell'intera costruzione.[3] Terrecotte provenienti da elementi architettonici sono conservate al Museo Archeologico Regionale “Paolo Orsi” di Siracusa, tra cui frammenti del sima, e di acroteri ed alcune tegole di copertura, probabilmente tra le prime prodotte in Sicilia.”
  • Consigliato da 29 persone del luogo
  • 2 esperienze
Nature
“Pantalica, capolavoro della natura e dell'uomo primitivo, inserito nel 2002 nella World Heritage List dell’UNESCO. L’itinerario offre splendidi scorci sulla sottostante gola dell’Anapo. Il viaggio storico-naturalistico offre sensazioni indimenticabili: il ricordo delle acri battaglie tra Siracusani e Cartaginesi si intreccia alle osservazioni botaniche sulla flora locale e ai detti siciliani da essa ispirati, mentre lo sguardo si sofferma ora su cascate di oleandri fioriti che si abbarbicano capricciosamente sulla roccia, ora su tenui balze calcaree colorate sott'acqua di verde smeraldo. ”
  • Consigliato da 53 persone del luogo
Castello
“Il castello Maniace è uno dei più importanti monumenti del periodo svevo a Siracusa e uno tra i più noti castelli federiciani”
  • Consigliato da 43 persone del luogo
Chiesa
“ le catacombe sono una splendida testimonianza della cristianita'. Bellissime al mattino e nel pomeriggio”
  • Consigliato da 26 persone del luogo
Museum
“Piccolo museo contenente una raccolta mista di opere e artisti perlopiù Siciliani. Famosa l'opera "l'annunciazione" di Antonello da Messina”
  • Consigliato da 26 persone del luogo
Chiesa
“Impossibile non visitare il Duomo e rimanerne estasiati per la bellezza della piazza. ”
  • Consigliato da 16 persone del luogo
Negozio di gastronomia
$
“Un'istituzione gastronomica a Siracusa proprio nel mercato locale di Ortigia. Guardate i video su Youtube se siete curiosi”
  • Consigliato da 44 persone del luogo
Sito storico
“L'Orecchio di Dionisio (o Orecchio di Dionigi) è una grotta artificiale che si trova nell'antica cava di pietra detta latomia del Paradiso, sotto il Teatro Greco di Siracusa. Scavata nel calcare, è alta circa 23 m e larga dai 5 agli 11 m, e si sviluppa in profondità per 65 m.”
  • Consigliato da 13 persone del luogo

I migliori ristoranti

Caffetteria
“La miglior degustazione di prodotti tipici locali. su richiesta, possiamo provvedere noi alla prenotazione ”
  • Consigliato da 27 persone del luogo
Ristorante francese
“Eleganti, raffinati, fuori dalla classica routine culinaria il Bistrot francese dal cuore siciliano! L’unico ed originale bistrot francese in Ortigia. Carni eccezionali sapientemente cucinate: Bourguignon, filetto al pepe verde, petto d’anatra, Foi gras maison, salmone artigianale crudo, croque madame et monsieur a regola d’arte, Ostriche a volontà e secondi di pesce e per finire o sfinire, la regina dei dolci francesi: la tarte Tatin e la crème brûlé. Vi conviene prenotare in anticipo e fare digiuno a pranzo perché non potete limitarvi ad una portata! €€€”
  • Consigliato da 24 persone del luogo
Ristorante
“un lido bellissimo, può fare il bagno, venerdi, sabato e domenica sera c'è disco con DJ”
  • Consigliato da 21 persone del luogo
Ristorante italiano
“Il locale è perfetto come ristorante durante i mesi estivi con vista mozzafiato sul mare ”
  • Consigliato da 29 persone del luogo
Ristorante
“Consigliatissimo. Pesce freschissimo. Ottima qualità del servizio e dei prodotti. Riconosciuto dalla guida Michelin.”
  • Consigliato da 27 persone del luogo
Ristorante
“Ristorante raffinato con piatti tipici a base di pesce. Antipasti abbondanti con pesce freschissimo. Vini selezionati. Accoglienza e cortesia al top della professinalità. ”
  • Consigliato da 19 persone del luogo
Ristorante italiano
“È il ristorante di famiglia e lo inserisco nella mia guida perché si mangia bene e la freschezza del pesce acquistato giornalmente è indiscutibile. Piatti della tradizione e non. Storicamente scelto per la freschezza e la qualità dei suoi ingredienti. Piccolo ristorante di cucina tipica siciliana a base di pesce e pasta fresca. Aperto dal 1998! Difficile trovare un posto libero se non si prenota in anticipo. Basta carta dei vini tutti siciliani. €€€ ”
  • Consigliato da 17 persone del luogo
Pub
“musica dal vivo, ottimo per bere, e per spettacoli di artisti e gruppi locali”
  • Consigliato da 12 persone del luogo

Scopri Provincia di Siracusa

Esplora altro su Airbnb