Vai al contenuto

I consigli migliori della gente del luogo

Dalle visite turistiche ai tesori nascosti, scopri cosa rende unica la città con l'aiuto delle persone del luogo che la conoscono meglio.
Place to eat
“La tipica osteria con i sapori del passato, da non perdere , consiglio prenotazione”
  • Consigliato da 25 persone del luogo
Panetteria
“Scapini è la mia pasticceria preferita. Ognuno ha la sua, questo è vero, ma dovete provare le brioches alla crema o gli zaletti, e poi mi direte”
  • Consigliato da 9 persone del luogo
Bus Station
“Fuori da Porta Vescovo c'è la pensilina degli autobus che fa da snodo a svariate linee”
  • Consigliato da 2 persone del luogo
Lodging
“Porta Vescovo è una delle porte di Verona, risalente al periodo scaligero e successivamente rifatta nel corso del XVI secolo sotto la Serenissima e del XIX secolo sotto la dominazione austriaca.”
  • Consigliato da 3 persone del luogo
Bed & Breakfast
“Architectural work unfinished, in the cell where the saint once lived along the left aisle, there is now a considerable Lamentation wooden life-size, style and fifteenth-century author uncertain, with a strong expressionist gestures and faces of the characters that surround the Christ died. XVI century frescoes adorn addition, the ribbed vault of the chapel next door. Opposite, on the right side, it opens as to form a transept, the chapel of St. Tuscany, with frescoed vault flowered with four rounds within which you can see St. Bernard, St. John the Baptist, Blessed Henry from Bolzano and holy Tuscany. Of this, at one time you could read the date and signature: "Domenicus Tol. Doctum cecidisse cacomen, 1853." The date of the fresco in 1853 must refer probably to some restoration or reconstruction, as it is known only from Tolmezzo Domenico, who lived between 1448 and 1507. Local historians agree it is precisely these supposedly the author of the frescoes of the chapel. The stylistic affinities opera in Verona with the other notes of the great painter carnico are, in fact, remarkable. work in the chapel was completed around 1489, when Domenico was about forty-two, as confirmed indirectly by Soncino in Foil Horns in 1487, where he writes, "are human bones in the tomb in the chapel of the left hand of the glorious nomata Tuscany." For these reasons, the work may belong to the fifteenth-century painter who was certainly in touch with the artistic circles of Verona.”
  • Consigliato da 1 persona del luogo
Route
  • Consigliato da 1 persona del luogo
Street Address
“Ottime focacce e specialità pugliesi. Chiuso il lunedi e gli altri giorni chiude alle 21. Da non perdere. Esattamente di fianco all'Osteria Morandin, dove vi consiglio di prendere un "goto"”
  • Consigliato da 1 persona del luogo
Ristorante
  • Consigliato da 2 persone del luogo
Lodging
  • Consigliato da 1 persona del luogo
Pub
  • Consigliato da 1 persona del luogo
Route
“PARCHEGGIO A PAGAMENTO CON ALCUNI POSTI GRATUITI. CARPARK OR FREE CARPARK 7:30 AM - 08:00 PM ”
  • Consigliato da 1 persona del luogo
Panetteria
  • Consigliato da 1 persona del luogo