Little Italy

Non andateci per cercare la vera pizza, ma se la prendete con ironia avrete di che divertirvi.

Little Italy è ogni giorno più piccola, mangiata dalla vicina Chinatown. Per il resto, è proprio come nei film: strade strette; camerieri che invitano a entrare nei ristoranti; bar con le foto di Tony Soprano; strade gremite nelle settimane della festa di San Gennaro. Difficilmente però troverete sapori e facce veramente italiane: un po’ perché gli italoamericani nella parmigiana ci mettono anche il pollo, e un po’ perché cuochi e camerieri sono soprattutto latinoamericani.

Visualizza alloggi dove soggiornare Salva questo quartiere

Mappa

Little Italy è all'interno di Manhattan e Chinatown e confina con Lower East Side, Soho e Nolita

JFK Airport: 30 minuti in taxi senza traffico
LaGuardia Airport: 20 minuti in taxi senza traffico
Times Square: 18 minuti in metro
Wall Street / Financial District: 12 minuti in metro

  • Muoversi con i mezzi pubblici è Facile
  • Muoversi in auto è Difficile

Lo scenario di Little Italy

nyc da gennaro ristorante tam03
spqr brick oven pizza ny tam04
mulberry street cigar company tam05
tonys little gift shop ny tam06
little italy la mela big apple tam07
italian restaurant tam08
mulberry street0drag tam09
ny stretch limo tam10
nyc lunella ristorante tam11
italian cafe outdoor seating tam15
mulberry street bar checkered tablecloths tam16
apartments little italy ny tam17
catholic statues knick knacks nyc tam23
brick apartments manhattan ny tam19
italian deli ricotta mozzarella ny tam20
little italy restaurants tam26
caffe napoli tam29
italian flag fire hydrant tam34
angelos cafe ny tam27
cha chas cafe welcome to historic little italy tam36

Quando il sole tramonta su Little Italy

caffe roma italian pastries tam42
ny little italy evening tam37

Fotografia

Airbnb ha collaborato con fotografi locali per catturare lo spirito dei quartieri in giro per il mondo. La fotografia su questa pagina include il lavoro di:

Kenn Tam è un fotografo canadese che vive e lavora a Manhattan, New York, specializzato in ritratti e street photography. E sì, era quel ragazzo che nell'annuario delle scuole superiori aveva lenti di 50mm al posto della faccia.